B&B Aria Di Mare

Banner

Trapani è un comune italiano di 68.967 abitanti, capoluogo della provincia omonima in Sicilia. Il centro urbano include anche la popolosa frazione Casa Santa con oltre 25.000 abitanti, appartenente tuttavia al comune di Erice. Pertanto l’intero tessuto urbano cittadino raccoglie quasi 100.000 abitanti. Trapani, conosciuta come Città del Sale e della Vela, ha sviluppato nel tempo una fiorente attività economica legata all’estrazione e al commercio del sale, giovandosi della sua posizione naturale, proiettata sul Mediterraneo, e del suo porto, antico sbocco commerciale per Eryx (l’odierna Erice), sita sul monte che sovrasta Trapani.

Monumenti e luoghi d’interesse

Saline

Le saline insistono nell’area della Riserva naturale integrale Saline di Trapani e Paceco gestita dal WWF e caratterizzata da una flora e da una fauna notevolissime. Grazie alla tutela garantita dalla Riserva, l’attività delle saline e la produzione del sale sono aumentate esponenzialmente favorendo il ritorno e la riproduzione di decine di specie di uccelli migratori, tra cui il fenicottero rosa.

Architetture religiose e non

  • Chiostro dell’ex convento dei Gesuiti Chiesa e collegio dei Gesuiti – Progettati dall’architetto messinese Natale Masuccio, costituiscono uno splendido esempio di barocco siciliano. Il collegio gesuitico è sede del Liceo Ximenes. Basilica-Santuario di Maria Santissima Annunziata, detta Madonna di Trapani.
  • Chiesa di Sant’Agostino – Edificata nel Trecento, si distingue per il suo magnifico rosone e si staglia sulla piccola ma deliziosa piazzetta Saturno, ornata da una fontana trecentesca.
  • Chiesa di Santa Maria del Gesù – Notevole esempio di romanico, ospita una bellissima terracotta smaltata, la “Madonna degli Angeli”, di Andrea della Robbia.
  • Chiesa del Purgatorio – Ospita i venti sacri gruppi dei Misteri.
  • Cattedrale di San Lorenzo – La chiesa si distingue per l’originale facciata barocca settecentesca costituita da archi. Al suo interno è possibile ammirare un dipinto raffigurante una Crocifissione attribuita al Van Dyck.
  • Chiesa di Maria SS. dell’Itria – Altro notevole esempio di barocco siciliano, questa chiesa è comunemente chiamata Santa Rita perché vi si venerano la santa di Cascia e le reliquie del venerabile Fra Santo di San Domenico.
  • Chiesa di San Pietro – Questa chiesa, che dà il nome al quartiere più antico della città, sorge in un sito in cui probabilmente erano officiati i culti precristiani in onore di Saturno. Il fiore all’occhiello della chiesa è il suo splendido organo, costruito da Francesco La Grassa nel 1842 e composto da quattromila canne.
  • Chiesa della Badia Nuova – Nell’elegante via Garibaldi, è una piccola ma preziosissima chiesa barocca.
  • Chiesa di Sant’Alberto – In via Garibaldi, barocca e a unica navata circolare, è oggi chiusa al culto e ospita rassegne di arte contemporanea.
  • Protobasilica di San Niccolò – Sito in via Barone Sieri Pepoli.


  • Mura di Tramontana_La passeggiata, a nord del centro storico, rappresenta uno degli scorci più suggestivi della città. Le Mura, che erano parte della fortificazione perimetrale della città antica, furono erette durante la dominazione spagnola, nel Cinquecento. Lunga un chilometro circa, si estende da Piazza Mercato del Pesce fino al Bastione Conca; è possibile accedervi anche tramite le scalinate presenti lungo il tragitto, in via Lombardo ed in Via Botteghelle.
  • Nave Romana_Nell’estate del 1999 è stata scoperta nei fondali di Marausa una nave romana di notevoli dimensioni pressoché intatta, risalente al III secolo d.C. Il relitto, che si trova a una profondità di circa 2 metri, è in attesa di un suo recupero per una sua successiva musealizzazione.
  • Spiagge_È stata ripristinata la spiaggia sottostante le Mura di Tramontana, accessibile dal centro storico da Porta Botteghelle e da una nuova scalinata sulle Mura. Il sistema di spiagge della città si completa con il lungo arenile che da piazza Mercato del pesce giunge fino ai confini del territorio ericino, continuando quindi con la spiaggia di San Giuliano. Il ministero dell’ambiente ha finanziato la costruzione delle barriere di soffolta che ne determinerà una maggiore ampiezza e fruibilità. A sud del centro urbano, a 12 km circa, si trova la spiaggia di Lido Marausa che è prospiciente all’arcipelago delle Egadi.
  • Viale delle Sirene_Si trova nei pressi della Torre di Ligny ed assume una vera e propria conformazione di “terrazza sul mare” offrendo panorami mozzafiato e imperdibili tramonti. La zona è a traffico limitato.

Srg76©2015. All Rights Reserved.